test banner

Serie Generale n. 124 del 29-5-1952

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 23 aprile 1952, n. 537 

Riconoscimento della personalita' giuridica del Fondo di previdenza per il personale del Banco di Santo Spirito, con sede in Roma, e approvazione dello statuto

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l'art. 12 e seguenti del Codice civile;
Visti l'atto costitutivo del Fondo di previdenza per il personale
del Banco di Santo Spirito, a rogito notaio Francesco Antonelli,
repertorio n. 28058 in data 16 ottobre 1951, da cui risulta che detto
Fondo e' stato costituito ad iniziativa del Banco in favore del
proprio personale ed 6 regolato dallo statuto allegato all'atto,
nonche' l'adesione espressa da una parte del personale, e il verbale
di constatazione, a rogito stesso notaio, repertorio n. 28391, in
data 23 novembre 1951, da cui risulta l'adesione e l'accettazione
dello statuto del Fondo stesso della quasi totalita' del personale;
Vista l'istanza, in data 26 novembre 1951, con cui il presidente
del Consiglio di amministrazione del Banco di Santo Spirito chiede il
riconoscimento in ente morale del Fondo di previdenza predetto e
l'approvazione del relativo statuto;
Visto l'estratto autentico del verbale della riunione del Consiglio
di amministrazione del Banco di Santo Spirito, in data 27 luglio
1951, da cui risulta che il Banco stesso si impegna a versare, alla
costituzione del Fondo predetto, la somma di L. 74.519.734 necessaria
a costituire la riserva matematica iniziale;
Udito il parere del Consiglio di Stato;
Sulla proposta del Ministro per il lavoro e la previdenza sociale;

Decreta:
Articolo unico.

E' concesso il riconoscimento della personalita' giuridica al Fondo
di previdenza per il personale del Banco di Santo Spirito, con sede
in Roma, e ne e' approvato il relativo statuto, composto di numero 83
articoli nel testo annesso al presente decreto e vistato dal Ministro
proponente.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

Dato a Torino, addi' 23 aprile 1952

EINAUDI

RUBINACCI

Visto, il Guardasigilli: ZOLI
Registrato alla Corte dei conti, addi' 19 maggio 1952
Atti del Governo, registro n. 53, foglio n. 68. - CARLOMAGNO



 

 


Abbonati per consultare tutto l'archivio storico delle gazzette

Gazzetta No Problem

Visualizza Abbonamenti

Newsletter Rimani aggiornato

Inserisci la tua e-mail*

 *Accetta Termini & condizioni